Coaching Pensieri personali

Natale 2020: 10 trucchi per affrontarlo

Lo so. Il Natale è famiglia, il Natale è amici, il Natale è condivisione.
Questo Natale non potrà essere così.
È un Natale come non lo avremmo mai voluto: con distanziamento sociale, mascherine, test rapidi, quarantene e isolamento che ci toglieranno lo splendore della tradizione.

Lamentarsi, arrabbiarsi o rattristarsi non è funzionale e porta solo ad un valanga di negatività destinata ad ingigantirsi. Questo Natale sarà diverso.

Facciamocene una ragione

Possiamo essere proattivi, ecco 10 trucchi per sopravvivere al Natale 2020.

  1. Determina la tua priorità

Pensala e scrivila su un foglio.
Qual è la parte del periodo Natalizio a cui proprio non vuoi  rinunciare? Quella a  cui vuoi dedicare più attenzione?
Potrebbe essere addobbare casa, preparare un albero di Natale particolare, cucinare un piatto elaborato per il giorno di Natale.
Dopo averla scritta concentrati su tutti i passaggi per ottenere il miglior risultato e pianifica il tempo necessario schedulandolo in agenda.

2. Lettera a Babbo Natale

Pensi di essere troppo grande?
Prova a scrivergli una lettera. Cosa gli diresti? Cosa chiederesti? Esprimi desideri, esplicita le tue paure.
Conservala in un cassetto e rileggila ogni volta che ne avrai voglia, modificala se necessario.
Potresti trovarti alla fine delle festività con una novella!

3. Invia biglietti di auguri

Che tu voglia farlo cartaceo o elettronico dedica del tempo ad inviare auguri di Natale personalizzati per ogni persona con cui avresti voluto passare un po’ di tempo in queste festività.

4. Crea ricordi speciali

Sì, tu e i tuoi familiari potreste essere un po’ stanchi l’uno dell’altro in questo momento, ma pensa a modi divertenti per contribuire a rendere queste festività natalizie piacevoli.
Crea un planning natalizio (dal 23 dicembre al 6 gennaio) con piccole attività per ogni giorno.
Per esempio potreste bere cioccolata calda insieme indossando cappelli di Babbo Natale o guardare uno dei migliori film di Natale su Netflix, un gioco di società che fate raramente. Catturate ogni momento con una foto o un breve video per poi creare una raccolta.
Proprio perché si tratta di un Natale diverso inevitabilmente lo ricorderemo, fai in modo che i ricordi siano piacevoli.

5. Luce

Crea dei punti luce in ogni angolo della casa.
Ormai si trovano ovunque ed anche a costi contenuti. Fili di luci led bianche o colorate, funzionanti a batteria o con elettricità, che potrete semplicemente mettere dentro un vaso, una bottiglia o incorniciare una finestra.
Oppure buttatevi sulle candele. Grandi, piccole, colorate, bianche, profumate o meno. Utilizzatele come illuminazione a tavola o posizionatele sul davanzale.
La luce soffusa, intermittente e colorata regala  emozioni.

6. Dolci golosi

Per il giorno di Natale concediti la trasgressione di un dolce goloso, diverso e magari da preparare con calma.
Il panettone o il pandoro ti accompagneranno per tutte le feste, per un giorno pensa a qualcosa di diverso.

7. Crea una playlist

Collegati a Spotify (o simile) e creati una playlist pensata solo ed esclusivamente per questo periodo.
Non importa se ne uscirà un mood nostalgico o aggressivo. Deve soddisfare la tua emotività gratificandoti.

8. Film

Organizza una lista di film sulla tua piattaforma preferita in modo da non perdere tempo ogni volta per decidere. Non so voi, ma a me capita di perdere anche 30 minuti prima di decidere cosa vedere.



9. Abbassa le tue aspettative

Non potrà essere un Natale come quelli che hai già vissuto o come quello che ti eri immaginato.
Quindi, abbassa l’asticella e goditi tutto ciò che puoi fare, ricevere od ottenere.

10. Rispondi invece di reagire

Sarà un periodo difficile per tutti. Ti confronterai con persone frustrate, arrabbiate, stanche, nervose.
Non puoi controllare il comportamento degli altri, evita di reagire e scegli come rispondere senza lasciarti influenzare o irritare.

Link utili:

Biglietti Natale
Kisseo
Cartoline
Auguri

Dessert:
BBC
Taste of Home
Nigella
Donna Hay

Non c’è nulla di più triste in questo mondo che svegliarsi la mattina di Natale e non essere un bambino.

ERMA BOMBECK

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.